Contestazione della fattura per la fornitura di gas ed onere della prova

da | Feb 27, 2020 | Diritto Civile

Sentenza del Tribunale di Massa 11/2020 riguardante la contestazione della fattura per la fornitura di gas inviata dal fornitore all’utente

Il Tribunale di Massa ha dichiarato non dovuti gli importi addebitati in merito alla contestazione della fattura per la fornitura di gas inviata dal fornitore all’utente e relativa ad una richiesta di conguaglio successiva alla sostituzione del contatore con la recente sentenza del Tribunale Massa sentenza 11 2020

Il Tribunale ha applicato l’insegnamento giurisprudenziale secondo il quale la rilevazione dei consumi mediante contatore è assistita da una mera presunzione semplice di veridicità con la conseguenza che in caso di contestazione grava sul somministrante e cioè sul fornitore, l’onere di dimostrare che il contatore era perfettamente funzionante.

Nel caso di specie, riguardante la contestazione della fattura per la fornitura di gas,  il Tribunale ha ritenuto che tale presunzione potesse essere superata dalla esistenza di indizi gravi precisi e concordanti che inducevano a ritenere che i dati segnalati dal fornitore fossero errati. La consulenza tecnica espletata nel giudizio aveva rilevato come i consumi in fattura fossero del tutto sproporzionati in relazione ai consumi medi pubblicizzati dall’agenzia elettrica per il gas ed il sistema idrico in riferimento ad unità abitativa avente caratteristiche analoghe a quelle della abitazione dell’utente.

Scopri le competenze legali e le specializzazioni dello Studio Legale Valettini.

Contattaci per una consulenza legale

Accettazione privacy

6 + 10 =

Lo Studio Legale Valettini & Associati è nelle condizioni di sicurezza atte a ricevere la propria clientela. Ciò a partire dal 4 maggio.
close-link